Stiamo preparando la nuova edizione! Appuntamento il 19 Marzo 2017. Per rimanere aggiornati, iscrivetevi alla Newsletter Stramilano!

  • PARTENZA: Piazza del Duomo
  • Via Mengoni
  • Via Santa Margherita
  • Piazza Scala
  • Via Case Rotte
  • Largo Mattioli
  • Via Catena
  • Piazza Meda
  • Corso Matteotti
  • Piazza San Babila
  • Corso Venezia
  • Via Palestro
  • Via Marina
  • Via Senato (corsia bus)
  • Via Sant'Andrea (contromano)
  • Via Montenapoleone
  • Via Manzoni
  • Piazza Scala
  • Via Santa Margherita
  • Via Mengoni (contromano)
  • Via Mercanti
  • Piazza Cordusio
  • Via Dante
  • Largo Cairoli
  • Via Beltrami (lato sinistro)
  • Piazza Castello
  • Vialetti Interno Parco Sempione
  • Ingresso Arena Civica: Porta Trionfale
  • ARRIVO: Arena Civica
  • PARTENZA: Piazza del Duomo
  • Via Mengoni
  • Via Santa Margherita
  • Piazza Scala
  • Via Case Rotte
  • Largo Mattioli
  • Via Catena
  • Piazza Meda
  • Corso Matteotti
  • Piazza San Babila
  • Corso Venezia
  • Piazza Oberdan
  • Viale Majno
  • Piazza del Tricolore
  • Viale Bianca Maria
  • Piazza V Giornate
  • Viale Regina Margherita
  • Viale Caldara
  • Viale Filippetti
  • Viale B.d'Este
  • Piazzale Porta Lodovica
  • Viale Gian Galeazzo
  • Piazza XXIV Maggio
  • Viale G.d'Annunzio
  • Piazza Cantore
  • Viale Papiniano
  • Piazzale Aquileja
  • Viale di Porta Vercellina
  • Piazzale Baracca
  • Viale Toti
  • Piazza Conciliazione
  • Via XX Settembre
  • Via Curie
  • Viale Moliere
  • Viale Alemagna
  • Viale Gadio
  • Vialetti Interno Parco Sempione
  • Ingresso Arena Civica: Porta Trionfale
  • ARRIVO: Arena Civica
  • PARTENZA: Piazza Castello
  • Via Gerolamo Gadio
  • Viale Legnano
  • Porta Tenaglia
  • Viale Elvezia - (Andata contromano)
  • Viale Giulio Douhet - (Andata contromano)
  • Via F. Melzi d’Eril - (Andata contromano)
  • Corso Sempione - (Andata contromano)
  • Giro di boa Corso Sempione prima di Via Ezio Biondi
  • Corso Sempione - (Ritorno contromano)
  • Viale F. Melzi D’Eril - (Ritorno contromano)
  • Viale Giulio Douhet - (Ritorno contromano)
  • Viale Elvezia - (Ritorno contromano)
  • Piazza Lega Lombarda
  • Piazzale Biancamano
  • Bastioni di Porta Volta
  • Viale Francesco Crispi
  • Piazza XXV Aprile
  • Bastioni di Porta Nuova
  • Via Melchiorre Gioia
  • Viale della Liberazione
  • Piazza San Gioachimo
  • Via Ferdinando di Savoia duca di Genova
  • Piazza della Repubblica
  • Viale Tunisia
  • Corso Buenos Aires
  • Piazza Guglielmo Oberdan
  • Viale Luigi Majno
  • Piazza del Tricolore
  • Viale Bianca Maria
  • Piazza Cinque Giornate
  • Viale Regina Margherita
  • Viale Emilio Caldara
  • Piazza Medaglie d’Oro
  • Viale Beatrice d’Este
  • Piazzale di Porta Lodovica
  • Viale Gian Galeazzo
  • Piazza XXIV Maggio
  • Viale Gabriele d’Annunzio
  • Piazzale Antonio Cantore
  • Viale Papiniano
  • Via Antonio Dugnani
  • Via Vincenzo Foppa
  • Via Giorgio Washington
  • Piazza Piemonte
  • Via Michelangelo Buonarroti
  • Piazza Riccardo Wagner
  • Via Michelangelo Buonarroti
  • Piazza Michelangelo Buonarroti
  • Via Tiziano
  • Viale Cassiodoro
  • Piazza VI Febbraio
  • Viale Severino Boezio
  • Largo Domodossola
  • Viale Duilio
  • Piazzale Carlo Magno
  • Via Alcuino
  • Piazzale Damiano Chiesa
  • Via Emanuele Filiberto
  • Corso Sempione
  • Via Francesco Melzi D’Eril
  • Viale Giulio Douhet
  • Viale Repubblica Cisalpina
  • Viale Congresso Cispadano
  • Viale Legione Lombarda
  • Ingresso Arena Civica: Porta Trionfale
  • ARRIVO: Arena Civica

Premio MF35

Premio MF35 dedicato a Michela

Michela aveva 37 anni (ne avrebbe compiuti 38 il 27 aprile), era originaria della provincia di Pesaro, aveva sempre vissuto a Rieti e si era trasferita a l’Aquila ai tempi dell’Università, dove si era laureata in Fisica e lavorava in un’industria aerospaziale.

Era una persona generosa, coraggiosa, vivace, meticolosa; nella corsa aveva trovato la sua dimensione ed andava forte perché aveva il coraggio di provare a migliorasi sempre, il cuore per sfidare i propri limiti per realizzare i propri sogni, la determinazione per applicarsi in duri allenamenti o seguire ferrei regimi alimentari.

Nella sua pagina su Myspace per descrivere se stessa aveva scritto “Non sono una podista perché corro… Corro perché sono una podista! Desidero fare amicizia con chi vive con passione le passioni della vita”.

Anche se la sua passione era la corsa era una sportiva completa, dalle immersioni subacquee all’arrampicata sportiva passando per la bicicletta, lo sci, il nuoto; proprio la passione per la multidisciplina l’aveva portata, con la SBR3 di Grosseto, a cimentarsi, con buoni risultati, nel duathlon e nel 2009 era pronta a debuttare anche nel triathlon.

Michela aveva corso 11 maratone (di cui ben 5 nel 2008), dalla prima di Roma 2006 all’ultima di Roma 2009, passando per Boston, New York, Parigi, Cannes, Honolulu, Firenze e Carpi ed altre due edizioni di Roma. Nel 2008 era giunta terza di categoria alla finale mondiale della Haway di Xterra, una gara massacrante su percorsi accidentati sulla distanza della mezza maratona.

La Stramilano 2009 è stata purtroppo la sua ultima gara; era stata una giornata perfetta per lei: aveva incontrato diversi amici che non vedeva da tempo, aveva corso in un buon tempo (in preparazione della maratona di Londra che avrebbe dovuto correre dopo tre settimane) era felice, poi il ritorno a casa nel centro dell’Aquila ed il tragico destino che l’aspettava. Il terremoto se l’è portata via in maniera subdola, nel sonno, senza che lei, sempre energica e attiva, potesse neanche provare a salvarsi.

Ha corso la sua ultima gara con il 1606 e da quel giorno quel pettorale non si è mai fermato grazie alle tante persone che continueranno a correre portando per sempre un suo ricordo nel cuore.

Alla memoria di Michela è dedicato il premio di categoria MF35.