Faraja House

In Tanzania, fra i bambini della Faraja House di Padre Franco Sordella, c’è un pezzetto di Stramilano

Era il 1° maggio del 1997, una data che è rimasta molto importante per Mgongo, un piccolo sobborgo alla periferia di Iringa. In quel paese della Tanzania, da allora ha aperto le porte un edificio speciale, che agli inizi della sua attività ospitava un gruppo di 11 bambini. Quel 1° maggio è nata la Faraja House (casa della consolazione), semplice ma utilissima struttura destinata ad accogliere i ragazzi di strada.

Quel piccolo edificio oggi si è trasformato in un grande villaggio con tante case e casette, scuola elementare, scuola tecnica, dispensario, strutture per allevamenti e, al centro di tutto l’agglomerato, una bella chiesetta.
Ci vivono tanti bambini e ragazzi di ogni età, figli della miseria e dell’abbandono, che nella Faraja House hanno trovato un rifugio e stanno riprendendo a vivere. Sì, perché le loro storie sono quasi sempre una terribile litania di abusi, di fame, di furti, di giorni trascorsi in prigione, tristi e inevitabili elementi di una drammatica lotta per la sopravvivenza con cui i piccoli si sono scontrati senza possibilità di fuga.

A Mgongo vive e lotta quotidianamente con loro e per loro Padre Franco Sordella, fondatore e Direttore della Faraja House, che in questi dieci anni ha potuto scrivere un diario pieno di racconti struggenti, di avvenimenti straordinari, di successi o di insuccessi. Comunque, sempre racconti ricchi di dedizione, amore, entusiasmo.
Sul diario di Padre Sordella sono centinaia le storie toccanti, che parlano di bambini segnati dalla sofferenza. Eppure non è difficile strappar loro un sorriso, anche perché gli basta davvero poco per essere felici. E uno dei momenti da ricordare scatta per esempio quando arrivano al villaggio le T-shirt della Stramilano. Un piccolissimo regalo della nostra manifestazione, che per i bambini della Faraja House di Mgongo diventa invece un bene prezioso. Al punto da vederli indossare la T-shirt della Stramilano in quelle che anche noi consideriamo occasioni speciali. Come se fosse il “vestito della festa” dei bei tempi che furono…

Per informazioni
Faraja House
P.O. Box 1777 – Kihesa, Iringa – Tanzania
franco@faraja.org
www.faraja.org