Stiamo preparando la nuova edizione! Appuntamento il 24 Marzo 2019. Per rimanere aggiornati, iscrivetevi alla Newsletter Stramilano!

Bostan Constantin: il volto della tenacia

27/02/2018

La storia di Bostan Constantin è senza dubbio una di quelle storie che meritano di essere raccontate, perché sono la viva dimostrazione che la forza di volontà è capace di cose incredibili.

Constantin arrivò in Italia a poco più di 20 anni, dopo che un incidente durante la sua infanzia in Moldavia gli costò l’amputazione di una gamba, dopo anni trascorsi fra cliniche ed ospedali.

Ma nemmeno un fatto così segnante lo ha fermato dal diventare un grande atleta (numerosi sono gli sport che ha praticato sin da giovane, dal karatè al bodybuilding passando per il calcio) e dal realizzarsi come individuo. Il suo primo incontro con il running avviene grazie all’influenza del responsabile della nazionale amputati di calcio in cui gioca, che lo coinvolge in questo sport e fa sì che se ne innamori sin dai primi chilometri.

Dopo anni trascorsi a correre con le stampelle oggi Constantin dispone – grazie all’associazione “Disabili No Limits” di Giusy Versace – di un avanzato modello di protesi, che gli permette di correre e affrontare anche lunghe maratone con più facilità.
Un esempio di tenacia ed amore per la vita e lo sport che ha sicuramente molto da insegnare.