Arma dei Carabinieri

AL VIA GLI ATLETI DEL CENTRO SPORTIVO CARABINIERI

Come accade di consueto ormai da qualche edizione, anche quest’anno il Centro Sportivo Carabinieri sarà presente alla Stramilano per correre la prestigiosa manifestazione podistica sulle strade del capoluogo lombardo. Un appuntamento immancabile che l’Arma con il suo reparto atletico intende continuare a onorare nel nome dello sport schierando alcuni dei suoi atleti di punta.

Carabinieri e Sport: un binomio vincente che da sempre la Benemerita ha promosso e sostenuto sia sotto forma di attività ginnico sportiva, da sempre strettamente legata e connaturata allo stile di vita militare come sintesi di preparazione fisica, culturale e spirito di sacrificio, qualità indispensabili che si richiedono ad ogni carabiniere impegnato in servizio, ma anche l’attività sportiva finalizzata al conseguimento di risultati di altissimo livello nelle più prestigiose competizioni agonistiche nazionali e internazionali.

I primi numerosi successi e l’elevato livello tecnico dei carabinieri atleti dell’Arma portarono nel 1964 alla costituzione del Centro Sportivo Carabinieri. Da quel momento fino ai nostri giorni, sono stati moltissimi i campioni che hanno vestito i colori dell’Arma: in primis il cavaliere Raimondo D’lnzeo, indimenticabile campione olimpico e mondiale nel salto ostacoli, ma anche altri fuoriclasse del passato come gli schermitori Mauro Numa, il pugile Patrizio Oliva, il marciatore Giovanni De Benediclis, Ezio Gamba nel judo o le stelle degli sport invernali Alberto Tomba, Silvio Fauner, Giorgio Di Centa, Pietro Piller Cottrer, e lo stratosferico fuoriclasse dello slittino Armin Zoeggeler, 6 titoli mondiali in carriera e 6 medaglie olimpiche individuali in altrettante edizioni dei Giochi.

Più di recente, atleti che hanno portato lustro all’Arma sono gli ori olimpici del taekwondo Carlo Molfetta e Vito Dell‘Aquila, Arianna Errigo nel fioretto, Massimo Fabbrizi nel tiro, la bi-campionessa del mondo Elena Micheli nel pentathlon, il bronzo olimpico Rosalba Forciniti nel judo o lo stella dello sci azzurro Federica Brignone, tre volte a podio alle Olimpiadi, campionessa e vice campionessa del mondo 2023 e storica vincitrice della Coppa del Mondo Assoluta nel 2020. Con lei anche gli assi della discesa libera mondiale Peter Fill prima e Dominik Paris più di recente, lo slittinista Dominik Fischnaller, bronzo alle ultime olimpiadi e vincitore della Coppa del Mondo 2023, i biatleti Lukas Hofer e Lisa Vittozzi, entrambi sul podio ai Giochi.

Dal 2017, col passaggio dell’ex Corpo Forestale dello Stato nell’Arma dei Carabinieri, il Centro Sportivo si è ulteriormente potenziato diventando una vera superpotenza sportiva su scala nazionale. Tanti campioni e anche nuove discipline come canoa fluviale, lotta, ciclismo, pattinaggio su ghiaccio, arrampicata sportiva; sono state riattivate anche discipline come il canottaggio, il pugilato e il karate. Tra i campioni transitati nell’Arma, la spadista Rossella Fiamingo, bronzo a Tokyo 2020, così come Martina Bartini nel fioretto e Stefano Oppo nel canottaggio e ancora lo tiratrice Chiara Cainero, Yuri Confortola, argento e bronzo olimpico nello short track a Pechino 2022 e ancora il karateka Luigi Busà, trionfatore ai Giochi di Tokyo 2020. Grazie a questo formidabile contingente di campioni, il Centro Sportivo Carabinieri solo alle Olimpiadi vanta un incredibile bottino di 111 medaglie tra cui 33 ori, 30 argenti e 48 bronzi.

In rappresentanza del comparto sportivo dell’Arma saranno presenti alla partenza in Piazza Castello due giovani fondisti della Sezione Atletica di Bologna: Francesco Guerra, e Giovanna Selva.
Francesco, classe 2001, è il campione italiano indoor categoria Promesse dei 3000 metri e dei 10000 metri negli Under, titolo che aveva già conquistato nel 2022, anno in cui sulla stessa distanza ha centrato il bronzo ai tricolori Assoluti. Nel 2021 e nel 2022 Guerra si è anche aggiudicato l’oro ai Campionati Italiani nei 10 km su strada tra gli Under 23. A livello internazionale vanta un argento nei 10000 metri agli Europei Under 23 dello scorso anno, un 7° posto ai Giochi Olimpici Giovanili del 20018 sui 3000 metri e un 8° posto nei 5000 metri agli Europei Under 20 nel 2019.
Di un anno più grande, Giovanna, che vanta un trascorso di eccellenza nella corsa in montana, in questa specialità ha vinto un oro a squadre ai Mondiali Under 20 del 2019 per poi ritrovare una medaglia internazionale importante nel 2021 con il titolo Europeo a squadre Under 23 nel cross e l’argento nella stessa competizione e nella stessa specialità l’anno successivo a Torino. Un 7° posto ai Giochi del Mediterraneo del 2022 nei 5000 metri e un 4° ai Mondiali CISM di Maratonina lo scorso anno, completano il suo promettente palmares internazionale. Nella stagione 2023 il suo miglior risultato è stata la sesta piazza agli Assoluti di cross di Gubbio.
Entrambi gli atleti saranno al loro debutto alla Stramilano.

http://www.carabinieri.it/

info@stramilano.it